Il progetto NEST arriva alla sua conclusione

Il 14 Aprile si è tenuta la Conferenza Finale

Il 14 Aprile si è tenuta la Conferenza Finale del progetto NEST – Networking for Smart Tourism Development, organizzata dal Ministero della Finanza e dell’Economia albanese (capofila) in coordinamento con tutti i partner di progetto (Ministero dell’Economia del Montenegro, EuRelations GEIE, Tecnopoli PST, Forum Donne Indipendenti Albanesi, Università del Salento).  L’evento ha avuto luogo a Tirana (AL), presso l’Hotel Opera, e online attraverso la piattaforma Zoom e sulla pagina Facebook del progetto. 

Tra gli ospiti della Conferenza, Natalia Bayona, Direttrice per l’Innovazione, Istruzione e Investimenti prezzo l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), ha illustrato le cinque sfide per la ripresa del settore turismo:

  • una collaborazione più matura ed inclusiva tra governi, istituzioni finanziarie, università, investitori e le start-up;
  • l’educazione digitale e il miglioramento della certificazione delle competenze chiave nell’ambito dell’ICT per il turismo;
  • gli investimenti verdi per migliorare la vivibilità, la sostenibilità e l’inclusività delle mete turistiche;
  • un quadro giuridico per la creazione di posti di lavoro ad alto valore aggiunto in sostituzione di quelli persi;
  • nuovi approcci alla sostenibilità con ripercussioni non solo sull’ambiente, ma sui sistemi sociali ed economici.

L’evento è stato occasione per presentare i risultati e i prodotti del progetto, frutto di un lavoro di squadra durato per quasi tre anni, e che ha portato alla creazione di modello strategico di “destinazione turistica intelligente” nell’area di cooperazione transfrontaliera Italia-Albania-Montenegro, basato su approcci, strumenti e strategie innovativi e basati sulle tecnologie digitali e sul networking. 

I partner NEST hanno fornito a molte piccole e medie imprese turistiche locali nuove prospettive di ripresa durante e dopo il Covid-19, attuando percorsi formativi informali ed esperienziali capaci di stimolare l’acquisizione di competenze innovative. Le imprese sono state coinvolte nella creazione di un ecosistema transnazionale ed interregionale di innovazione del settore turismo e di confronto con le pubbliche amministrazioni locali e nazionali. Per farlo, hanno beneficiato di azioni di capacity building sulle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e di un successivo percorso partecipativo che ha portato alla creazione di un modello di Laboratorio Tourism Living Lab. 

Il partenariato NEST ha inoltre sviluppato diversi prodotti per la disseminazione dei risultati come un Piano d’azione per la destinazione del turismo intelligente e due percorsi esperienziali transfrontalieri che valorizzano i beni naturali e culturali, nonché i paesaggi, le tradizioni, la gente e l’artigianato nelle aree individuate dai partner. Inoltre, il progetto ha prodotto un catalogo di 66 percorsi turistici nell’area Italia-Albania-Montenegro, inclusi quelli selezionati dal Eurelations GEIE in Molise.

Il GEIE EuRelations ha partecipato alla Conferenza finale del progetto NEST in qualità di partner responsabile per la comunicazione, presentando i risultati delle proprie attività a supporto dei partner e in collaborazione con le strutture del programma Italia-Albania-Montenegro.

Per riguardare la conferenza, si può consultare la pagina Facebook al seguente link.

Articoli correlati